La “Settimana” nascosta

Centinaia e centinaia di delegati della Chiesa italiana riuniti in una terra sofferente come la Calabria. Per quattro giorni si sono confrontati su una “agenda di speranza” verso un Paese che, di speranza, ne ha bisogno assoluto. Hanno toccato temi delicati, scottanti. E’ stato un “convenire” importante: per la Chiesa e per l’intera comunità nazionale, alla vigilia di un anno simbolico come quello del 150°.

Peccato che nessuno, in sostanza, se ne sia accorto. I grandi media avevano ben altro da veicolare (a proposito: sarà vero che tv pubblica e tv commerciali elargiscono compensi a parenti e amici coinvolti in fattacci di cronaca nera?).

E la “Settimana sociale 2010” è passata praticamente sotto silenzio, nella grande stampa che fa opinione o nei grandi contenitori televisivi, nonostante che di cose da raccontare ce ne fossero, riflessioni da stimolare non mancassero, idee da far girare esistessero.

Ci possiamo “divertire” – si fa per dire – a recuperare ben altre storie su cui invece il circo mediatico si è esercitato e si sta esercitando.

Di certo nessuno si può stupire se all’edizione 2010 del “Grande Fratello” puntano sul figlio di un camorrista o su un seminarista pentito: che audience può alzare, che appeal può avere in questa Italia di plastica, a confronto, una pacifica assemblea di cattolici impegnati a studiare problemi veri ? Che barba, che noia …

Annunci
Published in: on 18 ottobre 2010 at 17:06  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2010/10/18/la-settimana-nascosta/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Concludo il mio post precedente: perchè non cancellare, rendendolo noto ,dal famoso elenco tutti i direttori di testata che non hanno ragione di esserci????? Se una notizia così importante per i cattolici non viene evidenziata è chiaro che il direttore di testata, o l’editore, non la ritiene tale……quindi dubito che possano dirsi cattolici……essere cattolici è nell’essenza uno stile di pensiero e quindi di “essere” che deve comprendere tutti gli aspetti della nostra vita…….Domanda:c’è quelche cattolico convinto come direttore di testata? Mi piacerebbe saperlo….Basta compromessi…. O si è dentro o si è fuori…Essere cattolici non deve essere solo uno “status” da sbandierare con disinvoltura…..essere cattolici è faticoso e comporta delle scelte a volte difficili……bisogna meritare l’iscrizione a quell’elenco famoso……

  2. E’ per questo che compro le riviste che riportano i programmi settimanali…… Ci sono ottimi e interessanti e divertenti documentari e programmi e grandi film in alternativa…tra digitale terrestre, tv via cavo, tv satellitare ,sky, mediaset premium , la7 card……..non li pubblicizzano ma ci sono….provare per credere…… ci sono alternative per tutti i gusti….. ma c’è la volontà dell’individuo????? La mia si..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: