Divorando il piccolo libro

Io, Giovanni, udii una voce dal cielo che diceva: “Và, prendi il libro aperto dalla mano dell’angelo che sta in piedi sul mare e sulla terra”.
Allora mi avvicinai all’angelo e lo pregai di darmi il piccolo libro.
Ed egli mi disse: “Prendilo e divoralo; ti riempirà di amarezza le viscere, ma in bocca ti sarà dolce come il miele”.
Presi quel piccolo libro dalla mano dell’angelo e lo divorai; in bocca lo sentii dolce come il miele, ma come l’ebbi inghiottito ne sentii nelle viscere tutta l’amarezza.
Allora mi fu detto: “Devi profetizzare ancora su molti popoli, nazioni, lingue e re”.

Era la prima lettura (dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo) nella messa di venerdì scorso. Parole singolari, come in genere sono quelle dell’ultimo libro. Chissà perchè, ma mi sono rimaste in mente: il piccolo libro da divorare; la dolcezza della prima sensazione; l’amarezza successiva …

Annunci
Published in: on 21 novembre 2010 at 20:26  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2010/11/21/divorando-il-piccolo-libro/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: