Sakineh, Asia, Lìu eccetera eccetera: corrente alterna?

Scrivo in punta di piedi, bene sapendo come sia facile, soprattutto in certi casi, essere fonte di inutili equivoci. Ma credo di non essere solo a rimanere, come minimo, incerto davanti a certe … differenze di trattamento rispetto a tematiche per molti aspetti equivalenti. Correnti alterne?

Mi spiego: molti gli appelli pubblici (giustissimi) in favore della libertà per Sakineh Mohammadi Ashriani, la donna iraniana – islamica – che sta rischiando la lapidazione perchè accusata di aver ucciso il marito. Assai meno, almeno in Italia, gli appelli pubblici (altrettanto giustissimi) in favore di Asia Bibi la donna pakistana – cristiana – che sta rischiando di essere uccisa con l’accusa di blasfemmia: solo perchè cristiana.

Le regole dei media hanno bisogno di adottare simboli. Ma perchè Sakineh “buca” molto e Bibi assai meno?

Oggi “Avvenire” ha dedicato una pagina intera (“Diritti umani”) a entrambe le condannate, raffrontando i loro casi, inquadrandoli in un contesto assai più generale. Un contesto che comprende, ad esempio, un’altra storiaccia che fatica a trovare spazio mediatico (quella dei profughi eritrei in catene nel Sinai da oltre un mese. Alcuni sono già stati uccisi, diverse le donne violentate, tutti sono pronti per essere venduti come schiavi o sul mercato degli organi. Se ne occupa un piccolo prete cattolico italiano con una ong a cui fa sponda costante, da molti giorni, solo il quotidiano cattolico. Perchè questi disgraziati non “bucano”?).

E che dire del Nobel per la pace “assegnato a una sedia vuota” invece che al dissidente cinese, cristiano, Lìu Xiaobo? L’impressione è che, a parte il minimo “sindacale” di proteste dovute, il dissidente cinese in carcere non riesca a scaldare troppo i nostri cuori di occidentali. I traffici con Pechino per qualcuno valgono certo l’imbarazzo, o il silenzio, sui dissidenti.

Ma è possibile indignarci a “corrente alterna” o piegarsi agli affari di qualcuno?

Annunci
Published in: on 11 dicembre 2010 at 19:13  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2010/12/11/sakineh-asia-liu-eccetera-eccetera-corrente-alterna/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. La pena di morte accomuna le due donne.All’orribile si aggiunge per Asia l’indifferenza. Due Diaconi sono stati uccisi nel Sinai dai trafficanti di esseri umani . Questo perchè cristiani e perchè testimoni accusatori. Quale vergogna sommerge la nostra Terra Toscana per tanto silenzio. gcg


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: