Giovanna d’Arco, pensaci tu …

Questo numero di “Toscana Oggi” dedica un primo piano al fenomeno delle coppie che si dividono solo sulla carta per pagare meno Irpef e godere di vantaggi fiscali e tariffari.

All’inizio pensavo a un paradosso, ma Andrea Bernardini – un collega personalmente coinvolto nel fenomeno delle famiglie numerose – fa esercizio di giornalismo approfondito, aiutato da esperti.

“Il nostro sistema fiscale – si legge mei titoli – penalizza le famiglie, specie quelle numerose: ecco allora che per risparmiare o per poter accedere ai servizi, come l’asilo nido, si ricorre a sotterfugi o si rinuncia addirittura a sposarsi”.

Carlo Di Iorio, uno dei fondatori di Lef (associazione per la legalità e l’equità fiscale) cita un suo studio e dimostra come Francesco e sua moglie, nome fittizio, ci guadagnerebbero non poco se decidessero di rompere il matrimonio. Per finta. Solo per risparmiare.

E Livio Marchi, del Caaf Cisl pisano, aiuta a capire i complicati meccanismi fiscali

Un bell’approfondimento, che consiglio.

Pensiamo come sarebbe bello se la politica, invece di perdersi, si decidesse a ritrovare la nobilità del suo vero significato. E se i laici credenti, impegnati in politica, riuscissero a fare i conti con il recente, e impegnativo, motito di papa Benedetto XVI sull’impegno di Giovanna d’Arco “per la liberazione del suo popolo, inteso come opera di giustizia umana che compie nella carità”.

Perchè non partire da una seria riforma del fisco per far ritrovare la bellezza, in uno Stato giusto, di pagare le tasse secondo i criteri indicati dalla Costituzione?

Annunci
Published in: on 30 gennaio 2011 at 16:19  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/01/30/giovanna-darco-pensaci-tu/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Caro Tiziano io sono una cattolica praticante anche se non mi ritengo una bacchettona e treni migliore di quello di Berlusconi secondo me ce ne sono tanti. Anche sulla libertà che Berlusconi ha salvaguardato vorrei discutere a me non sembra una grande libertà quella che le giovani donne per far carriera debbano concedere favori sessuali ai capuffici, ai professori universitari, ai datori di lavoro, ai politici ecc. ecc.
    Un paese dove la disoccupazione giovanile e soprattutto quella femminile è al 30 per cento e non ha nessuna politica seria per la famiglia e l’occupazione l’unica libertà è quella di arraggianrsi ma certo è proibito sposarsi e fare i figli perchè quando i figli si sono fatti vanno mantenuti almeno fino a 30 anni

  2. Quello di cercare di pagare meno tasse con lo scherzetto delle false separazioni c’era anche quando ero giovane io allora fra marito e moglie c’era il cumolo fiscale poi il cumolo fiscale fu abbolito per evitare appunto le false separazioni, perciò risultare sposati non dovrebbe più essere un problema ma probabilmente in Italia si fa credere di risolvere dei problemi si fa finta di togliere o diminuire qualche tassa che poi finisce sempre per rientrare dalla finestra magari più alta, come il tanto sbandierato federalismo della lega che invece di stabilire quanti soldi delle tasse che già paghiamo debba andare allo Stato e quante rimanere agli enti locali per gestire le loro competenze nel federalismo ( bocciato in commissione) ma proposto ugualmente dal governo si prevede la possibilità di aumento dell’irpef, introduzione dell’imu tassa sugli immobili per le seconde case e gli esercizi commerciali ( escusi gli esercizi commerciali della Chiesa) al 7,5 per mille mentre l’ici ora è al 5. Si introduce la tassa di scopo, si reintroduce la tassa di soggiorno senza diminuire le tasse pagate allo Stato per colpa dell’alto debito pubblico il federalismo che doveva gestire meglio le risorse e abbassare le tasse per ora alzerà le tasse per tutti poi con più soldi tolte dalle tasche dei cittadini gli sprechi e i ladrocini continueranno più di prima ma ci diranno che è colpa di Roma ladrona che continua a rubare anche col federalismo,dell’11 settembre, del governo Prodi, dei comunisti, di Fini, degli operai che si ammalano troppo e non vogliono lavorare,della crisi venuta dall’America (che prima non c’era, poi era passata, poi noi stiamo meglio) e dei giornalisti che si inventano le cattive notizie di coppie che continuano a separarsi, cioè neanche si sposano più, di giovani senza lavoro, di crisi,di figli che non nascono, di neonati senza una casa morti per il freddo, di figli venduti, di incidenti sul lavoro,di pensionati al minimo che non arrivano neanche a metà mese, di giovani senza futuro notizie che deprimono gli italiani e frenano la crescita poi magistrati politicizzati si inventano Rubi nipote di Mubarak, il Bunga Bunga, la Minetti, la brasiliana, la domenicana e il fidanzato spacciatore e i giornalisti cattivi che fanno solo gossip non lo fanno governare, ma lui aumenta le tasse senza mettere le mani nelle tasche degli italiani infatti col federalismo le tasse le farà aumentare ai sindaci ma a pagarle saranno sempre i più poveri.

    • Signoar Mirella se non fosse stato per i bacchettoni nei decenni passati avremmo perso il treno della liberta’.Che ne dice? Adesso potremmo scendere anche dal treno di Berlusconi,ma su quale treno dovremmo salire? Se ci guardiamo attorno vediamo solo treni traballanti e scassati.

  3. Come mai ve ne state accorgendo solo ora?
    Come al solito i bacchettoni arrivano sempre quando il treno è gia partito ed è alla fine della corsa^^

  4. Caro Mauro,speriamo,che usciti da questo cataclisma,rientri nel nostro mondo,una maggiore giustizia sociale,e ci sia perciò maggior CRISTIANESIMO,e no vassallaggi ai ricchi e ai potenti,Gesù nel Vangelo ci illuminava diccendoci SI,SI_O,NO-NO Il coraggio,di non avere paura dei confronti ci dovrebbe stimolare come chiesa a scegliere il SI-SI nel condannare ed anche (GIUDICARE) votando ,i comportamenti PLATEALI di certi rappresentanti del popolo cioè quella fattispecie di uomini,che fregiandosi con affermate ricchezze,(recondite) si sono proclamarsi dei DEI e intrappolato la povera gente. Non sono capace di PROFETIZZARE ,ma se si va di questi >PAQSSI:::::::Siamo circondati dal MALE e il nostro Cristianesimo è combattuto sul piano sociale I miei Maestri Contattati ai suoi tempi LA PIRA Don Milani Mazzolari,Moro,,ed anche il Reverendo Don Sturzo,,sono ancora per me i TRACCIANTI itinerari del bene,che mi hanno lasciato in eredita i GRANDI VALORI:.Vorrei affermare che per loro,la CIVILTA’ sarà solo quella che viene attuata nel nome di DIO (Decalogo) altrimenti sarà FALSA .CORTA,FREDDA,e VUOTA.Ci sono troppi cristianiFROLLI,CORTICALI,SCLEROTIZZATI,INSATANITI e pronti ad amputare,i novelli Franceschi,cercando di nullificare la fede di un popolo ,che stà chiedendo,pane,lavoro,e libertà.I momenti della Crocefissione ,non sono mai terminati,ed oggi si accentuano pure anche nelle nostre Comunità. stanno SPUNTANDO i NUOVI CAIFA PILATO;GIUDA;per chiudere con gli eredi di ERODE,
    Certo il desiderare di essere Cristiani a questi chiar di luna è molto difficile la CROCE peserà sempre sul nostro corpo(OPPRESSO) e nella nostra anima REPRESSA dalla sopradescritta riflessioneSaluti cari,e chè Dio ben pregato ce la mandi buona. alla prossima Carlo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: