Grazie, Corrado, per ricordarci il senso della nostra Repubblica

  La forza del male è stata abbattuta e ora un orizzonte raggiante di luce e di vita inonda le nostre esistenze che, per lunghi mesi, erano rimaste nell’ombra e nelle sofferenze spirituali e materiali. E’ stata la volontà del Signore. Colui che ci ha preservati dal pericolo e dal male, non dimentichiamolo mai e ringraziamolo e preghiamolo sempre da buoni cristiani“.  Parole scritte da Corrado. Corrado Capecchi di Carmignano (provincia di Prato,  diocesi di Pistoia). Parole scritte il 12 aprile 1945.

Aveva 24 anni, Corrado, e quasi tutti degli ultimi due – dopo l’8 settembre 1943 – li aveva passati in un campo “di lavoro” (sic) nel nord ovest della Germania nazista: a Wietzendorf. Qui tenne una sorta di diario: un piccolo diario di prigionia. Le parole sopra riportate rimandano a una data importante: il giorno prima i tedeschi erano fuggiti dal campo; Corrado e i suoi compagni di prigionia erano tornati liberi. E Corrado ringrazia il Signore.

Quel quaderno è stato ritrovato, tempo fa, da Alessandro Capecchi, il figlio. Era nascosto, dimenticato, nella più classica fra le scatole di vecchi ricordi. E ne ha scritto la cronaca locale di un quotidiano ricordando Corrado, morto qualche anno fa con più di 80 primavere.

Ci bastonano per niente – annotava Corrado – ma Dio un giorno li punirà. Che cosa abbiamo commesso di male … Si mangia tanto che basta per reggersi in piedi … Siamo irriconoscibili, visi vuoti ed emaciati, pallidi e sofferenti e tutti abbiamo fame, fame, fame … Ma io preferisco però morire di fame che combattere per questi mostri inumani di tedeschi“.

Domani è il 2 giugno. Festa della Repubblica. Grazie, Corrado, che quando fosti arrestato dai nazisti avevi 22 anni.

Annunci
Published in: on 1 giugno 2011 at 09:04  Comments (1)  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/06/01/grazie-corrado-per-ricordarci-il-senso-della-nostra-repubblica/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Vorrei un’Italia piena di persone come Corrado.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: