Francigena 2011: itinerando, ma per cosa?

Leggo, in cronaca, una iniziativa (“Itinerando sulla Francigena“) prevista il 2 e 3 luglio sul “diverticolo pistoiese” della grande via di pellegrinaggio: uno dei tratti in quell’affascinante raggio di percorsi che univa, nel nome della fede in Cristo, terre e uomini diversi ma tutti in cammino verso la Città Eterna.

Da qualche tempo, in modo assolutamente meritorio, un gruppo di volontari ha riportato in vita il sentiero che univa Pistoia – città forte anche per l’altro grande pellegrinaggio: quello jacopeo – a Porretta e da lì, poi, a Bologna. Un sentiero che avrebbe avuto notevole importanza, a sentire Franco Cardini, forse addirittura una importanza maggiore rispetto a tratti assai più celebrati.

Con “Itinerando sulla Francigena“, giunto alla terza edizione, gli organizzatori offrono  belle suggestioni: camminare a piedi su strade bianche, in mezzo ai boschi, trovando resti di antiche presenze (ospitali compresi) e recuperando la dimensione della lentezza insieme a quella della fatica. La possibilità c’è per tutti i giorni dell’anno, ma il 2 e 3 luglio è rafforzata da piccoli appuntamenti compresi quelli di natura gastronomica.

Come sanno quelli che da tempo, anche in Italia, lavorano per riproporre con serietà queste antiche vie di pellegrinaggio (per tutto l’anno il settimanale “ToscanaOggi” ospita una pagina ogni settimana sul tratto toscano della “Francigena“) c’è un rischio sempre in agguato: dimenticare il significato autentico del “cammino”, che ha soprattutto un senso di ricerca religiosa e umana, trasformandolo in banale occasione da sagra paesana, da finta festa medievale o da semplice offerta  turistica sia pure alternativa.

Rischio forte, soprattutto in un contesto ormai post secolarizzato.

Anche qui – per la Chiesa e per le sue comunità nei luoghi più lontani dai grandi centri – esiste una grande sfida aperta: dare senso all’enorme bisogno di “cose altre e alte” che c’è nell’intera nostra società; farsi trovare aperti e disponibili; non lasciare che solo altre offerte (facili facili) riempiano il vuoto in cui siamo tutti immersi.

Annunci
Published in: on 24 giugno 2011 at 09:02  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/06/24/651/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: