vivaPorrettanaviva

 Da qualche mese – causa tagli alla finanza locale, questa la spiegazione ufficiale – sono state cancellate almeno la metà delle corse ferroviarie tra Pracchia e Pistoia sostituendole con autobus di linea.

Si parla di una ferrovia (la Porrettana) di quelle storiche: un tempo era l’unico collegamento esistente, su rotaia, fra il Nord e il Sud del Paese; poi ha perduto questa caratteristica rimanendo comunque uno splendido esempio di ferrovia (l’aggettivazione non sempri roboante) certo minore ma comunque a servizio di cittadini provenienti da zone montane e di enorme potenzialità per una valorizzazione, anche turistica, di zone paesisticamente molto belle (Pracchia, all’inizio del Novecento, era una fra le regine del termalismo italiano. A due passi c’è Porretta. In alto vette importanti di un Appennino ancora pulito, boschi incantevoli, verde incontaminato).

Insomma: la ferrovia Porrettana, nel contesto di scelte ambientalmente sostenibili, è (dovrebbe essere) punto di partenza verso un futuro europeo: non certo struttura da abbandonare. In pochi minuti si può essere a Pistoia: anche sotto il profilo urbanistico – e della decongestione della fin troppo trafficata “area metropolitana” Pistoia/Prato/Firenze – questa è (dovrebbe essere) una risorsa per un ceto politico capace di guardare oltre i famosi 5 anni del mandato.

In qualunque altro Paese europeo farebbero carte false, avendo una linea ferroviaria come questa, per valorizzarla sia a fini di servizio dei pendolari sia per un turismo sostenibile. http://it.wikipedia.org/wiki/Ferrovia_Porrettana

Dal giorno dei tagli opera a Pracchia un comitato (vivaPorrettanaviva) che si dà molto da fare – anche sui media locali – per tenere viva l’attenzione rispetto a quella che, in primo luogo, è una grande questione culturale. Anche a proposito di stili di vita.

Annunci
Published in: on 27 giugno 2011 at 07:54  Lascia un commento  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/06/27/664/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: