Se Tito non vale una Messa

Nel villaggio natale di Tito (per la cronaca: Kumrovec, nel nord della Croazia) l’edificio che ospitava la scuola del partito comunista sta per essere offerto, dal governo, alla Chiesa cattolica come parte dell’indennizzo per i beni confiscati dopo il 1945. Lo ha riferito, ieri, l’Ansa su fonte di un quotidiano di Zagabria.

L’edificio in questione, a pochi passi dalla casa natale di Josip Broz Tito, ha ospitato per molto tempo la scuola politica per giovani comunisti.

Pare che la decisione del governo di Zagabria sia stata accolta con perplessità dalla popolazione locale: non tanto per ostilità nei confronti della Chiesa cattolica quanto per il timore che la nuova destinazione dell’edificio ostacoli “il valore turistico del luogo”. Sono infatti oltre 55 mila ogni anno, in prevalenza stranieri e dunque con valuta forte, i turisti che visitano il villaggio natale di Tito.

Il compagno Tito, insomma, sarà stato anche un dittatore crudele ma porta qualche soldino. E il profumo degli euro non vale certo una Messa …

Annunci
Published in: on 10 novembre 2011 at 09:16  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/11/10/se-tito-non-vale-una-messa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: