Come ti liquido mr Guarguaglini …

Mentre stiamo tutti aspettando la manovra “lacrime e sangue” da un governo di “tecnici” chiamati a rimediare anche i guasti di non pochi “politici”, colpisce – in particolare nella realtà pistoiese, anche per via delle complesse vicende legate alla Breda – la superliquidazione (oltre 5,5 milioni di euro) che Finmeccanica ha riconosciuto a un suo alto manager che, peraltro, è indagato in una inchiesta su appalti truccati.

Vale poco la circostanza che tutto sia formalmente regolare e che altri manager, in altre situazioni analoghe (ma senza essere indagati …), abbiano ottenuto assai più. Da un punto di vista sostanziale, questi compensi sono decisamente IRREGOLARI. Lo sono soprattutto quando a pagare dovremmo essere tutti, ma in proporzione a quanto possediamo. E lo sono, irregolari, anche a prescindere dal momento attuale.

Ieri, per radio, ho ascoltato la testimonianza del figlio del primo direttore di quello che oggi è Finmeccanica. Negli anni Sessanta – raccontava – suo padre ogni mese guadagnava quanto, tutti insieme, era il salario di qualche decina di operai suoi sottoposti. Lui si vergognava. Oggi la forbice è salita a qualche migliaio. Ma chi prova vergogna ?

 

Annunci
Published in: on 3 dicembre 2011 at 18:14  Comments (1)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/12/03/come-ti-liquido-mr-guarguaglini/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Caro Mauro,
    proposta semplice a proposito del caso Guarguaglini: poiché il suddetto ingegnare é indagato per appalti truccati che possono aver procurato danno all’azienda che gestiva, in attesa della conclusione delle indagini si potrebbe, a mio avviso, sospendere la liquidazione o al limite dargliene solo la metà (bella somma lo stesso). Sarebbe un bel segnale nei confronti di chi sta per versare “lacrime e sangue”
    E a proposito di “lacrime e sangua”, infelice quel Paese che per gestire i problemi politici ha bisogno dei tecnici!
    E che delusione che il professor Monti finisca in quella trasmissione televisiva – che dal punto di vista mediatico rappresenta emblematicamente la degenerazione dell’informazione del periodo berlusconiano, la spettacolarizzazione della politica – per spiegare agli italiani le “lacrime e sangue”. Come cittadino italiano sono indignato e avrei voluto che Monti avesse illustrato la manovra economica rivolgendosi direttamente al Paese, a reti unificate e con il tricolore alle spalle. Certi momenti devono avere una loro solennità (la liturgia cattolica insegna) e Il senso dello Stato si manifesta anche nei dettagli.
    Se il luogo della comunicazione politica continua a essere il salotto di Vespa anche sotto il regno degli osannati tecnici, come rimproverare chi afferma, qualunquisticamente, che l’Italia é un gran c…
    E continuiamo a incassare delusioni.
    Silvano Priori


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: