“Fratelli” di San Marcello. E altrove

Tendenzialmente mi stanno un po’ antipatici e, in generale, è un mondo che non mi convince. Parlo dei massoni, parlo della massoneria.  Mi fa un po’ sorridere (chiedo scusa) l’idea che gente adulta, stimati professionisti, si ritrovi di segreto ogni tanto con “grembiulino” e altri arnesi scambiandosi baci e stringendosi la mano con un dito che … fa il solletico. Non mi ha mai convinto la storia della segretezza. Ho sempre pensato che al di là della motivazione ufficiale (le dotte discussioni sul Grande Architetto e simili), nelle logge ci si riunisca per motivi certo legittimi ma assai più prosaici (il mitico Albertone ci ha regalato pagine indimenticabili nel suo “Un borghese piccolo piccolo“). Ho sempre guardato con sospetto l’impostazione sostanzialmente anti-cattolica, anche se mi hanno sempre detto che non sono pochi i cattolici (anche a Pistoia?) affiliati alla massoneria. Il carattere esoterico e la rigida gerarchizzazione dei ruoli, mi hanno sempre infastidito.

A me nessuno mi ha mai avvicinato per chiedermi di entrare in qualche loggia: forse hanno capito che non sono il tipo adatto per mantenere un qualunque segreto; che, nei riti, mi scapperebbe subito da ridere; e che, uscito dalla loggia, spiattellerei a destra ma soprattutto a manca i nomi dei “fratelli” appena visti col grembiulino. Ho sempre trovato una conquista la norma toscana che obbliga i titolari di cariche e incarichi pubblici a dichiarare in modo pubblico le proprie appartenenze. Qualunque appartenenza.

Leggo sulle cronache pistoiesi che ieri, nel mio piccolo paese (San Marcello Pistoiese) la loggia che lì si trova (“Carmignano Carmignani“, numero 475) ha celebrato in pubblico i primi 60 anni di vita. Giuro che se fossi stato al paese non avrei mancato l’occasione per farmi vedere, nella sala dell’albergo, tra i “fratelli sanmarcellini” alcuni dei quali – dai nomi che vedo pubblicati – conosco da una vita, avendo pure avuto modo di apprezzare la loro personale capacità, e serietà, in diversi campi.

Intuivo certe appartenenze massoniche nonchè la circostanza, più generale, che certe decisioni si spiegassero e di spieghino alla luce di fattori segreti. In tempi lontani collaborai a lungo con un foglio di informazione locale (“Il Montanino“) diretto da una ottima persona, da tempo scomparsa, che a un certo punto – ascoltando la mia giovanile filippica contro i massoni – mi disse che lui era un Maestro della … massoneria e che stava proprio dalla parte di chi combatteva, all’interno, la battaglia per dare trasparenza alle affiliazioni. Un altro antico conoscente ha perfino provato a convincermi che Licio Gelli è una brava persona, uno che ha fatto tanto del bene in vita sua.

A prescindere, trovo bello che una loggia massonica si riunisca in pubblico. Mi piacerebbe perfino se, cominciando dalla Toscana, si potesse trovare un sito con i nominativi di tutti i fratelli (e pure delle sorelle) iscritte nelle varie logge di tutte le famiglie massoniche, in un contesto nel quale altri siti pubblicassero ogni altro tipo di alliliazione. Limitazione della privacy? No certo, almeno per chi svolge ruoli pubblici e per il cittadino “comune” che ha pieno diritto di sapere come nascono, si sviluppano, mutano determinate decisioni a forte valenza pubblica

Viviamo in una democrazia avanzata, ma anche in una democrazia ammalata, dove nessuno può temere la trasparenza e dove tutti ci si deve impegnare su cammini nuovi per diminuire ingiustizie ancora clamorose. E proprio a proposito di ingiustizie, a me resta un – laicissimo – dubbio: la Chiesa di cui faccio parte (quella fondata da Gesù Cristo), con tutte le limitazioni e le contraddizioni derivanti dall’essere costituita da uomini e donne, ha comunque una dottrina sociale – basata sul Vangelo – che ci invita a lottare per la giustizia e contro le ingiustizie. In ambito locale e globale.

In questo tipo di lotta, la massoneria da che parte sta?

Annunci
Published in: on 11 dicembre 2011 at 16:32  Comments (1)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/12/11/fratelli-di-san-marcello-e-altrove/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Carissimo Mauro,chi ti scrive è un (33) Scusa sono nato nel 1933,ma il mio grande Maestro ,ererditato dai miei genitori è quel “!ROMPIPALLE) di Gesu Cristo,lìUNICA SANITA’ del pianeta Terra e proiettore di luce ETERNA:Alla Mia età ,si sono scoperte tante cose,e quella LUCE ,mi ha sempre guidato con la legge dell'”AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO” Ho seguito quasi alla letTERA LA VERA COSTITUZIONE MOSAICA vcioè i 10 COMANDAMENTI,ed mai dico mai,ho ritenuto di riformarla,solo ho votato per il DIVORZIO non essendo DIVORZISTA Sai Quattro figli fanno PENSARE sotto certi aspetti ,ed allora ho creduto e credo in quella MEDICINA che anche la Sacra Rota somministrava per certi matrimoni,Solo mi rendo ARROGANTE per ora ,che:- mai dico MAI Ho Cornificato mia Moglie con il TRADIMENTO SESSULE od altro,.ma con ciò non mi reputo perfetto,Ma il mio orgoglio e non Vanagloria,lo debbo all’obbedienza ,nel giuramento fatto davanti a DIO quel lontano giorno del 19 Maggio 1959 .e di ciò sono orgoglioso della mia fedeltà,avendo scongiurato lo (SCURRICULOM) Matrimoniale ,facendo si che la FAMIGLIA(Piccola Chiesa) non fosse macchiata da questa disgrazia.
    Sulla Massoneria ci sarebbe molte cose da dire ,Ma tu sai bene ,quando non abbiamo DIO per fede e Gesu’ per guida ,tutto diventa oscuro e sanguinolento.
    Il Mondo di oggi è così,e la mancanza di una vita Cristiana,,(se annacquata) produce certi mali ,che neppure (SAN RAFFAELE9 riuscirà a rimediare,Questa secondo me è anche una forma massonica di esistenze,,Vorrei prolungarmi,ma raccontare 80 anni di esidtenza ,non è possibile,Solo sarà AUSPICABILE che i Giovani analizzino e pratichino il Vangelo ,unica strada percorribile ai giorni d’oggi,Con l’occasione salutami tanto Don Renato Gargini,primo Docente del mio itinerario Cristiano nella GIAC Fraternamente Carlo Cocchi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: