Il “pazzo” di Cireglio

Veniva dalle nostre colline, chissà quante volte lo avremo visto, aveva un’età ormai non più giovane, aveva studiato da ragioniere. Possedeva una pistola. Coltivava interessi (culturali?) esoterici. Tifava per l’estrema destra. Ne era accolto in un circolo pistoiese che però, un secondo dopo la strage, lo ha disconosciuto. Sosteneva il negazionismo. Per lui, presumo, Auschwitz é solo un’invenzione comunista. Lui, diverso, ce l’aveva con i “diversi”.  E ieri a Firenze ne ha fatto strage. Poi, vistosi scoperto, si è ucciso.

Ero a Roma. Avevo appena letto un bel servizio (pubblicato da Economist e ora ripreso da Internazionale) sull’importanza di accogliere i migranti (spesso, per il solo fatto di aver trovato il coraggio di migrare, fra i migliori e più creativi. Come accadde, tanti anni fa, con i nostri di migranti …) in un mondo sempre più connesso in rete. Ed ero in un convegno, intrigante, su come si può uscire da una situazione di crisi cercando di puntare sulle ragioni di un nuovo umanesimo (al convegno di Greenaccord, in Vaticano, è intervenuto mons. Mario Toso, segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, con una relazione – “Quale via per un’economia giusta” – che se la leggono certi cattolici anche nostrani, quelli che scrivono tradizione con la “T” maiuscola, gli viene un infarto tanto è … “comunista”). Ero contento di ascoltare quelle cose, quando sul telefonino arriva la notizia della strage in piazze fiorentino che sono solito frequentare, compiuta da un nazifascista nato in un paesino da dove passo spesso …

Mi è venuto da piangere.

Nel clima generale in cui ci è dato di vivere – smarrimento, incultura, demagogie, paura, crisi … – la tragica parabola di questo che adesso qualcuno vuole “pazzo“, ci faccia riflettere. Per favore: fermiamoci tutti un attimo, per ripartire subito dopo. Ma quando siamo fermi, dopo aver pregato per le vittime senegalesi e anche per il colpevole pistoiese, cerchiamo di riflettere.

Annunci
Published in: on 14 dicembre 2011 at 07:30  Comments (3)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2011/12/14/il-pazzo-di-cireglio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. CONDIVISIBILE ED APPREZZABILE,NONCHE’ INTELLIGENTE,IL COMMENTO DI MANUELA MELANI.
    Io,lo condivido pienamente.Non condivido,senza bisogno di sparargli (e le parole dal sen fuggite,talvolta,sono peggio dei proiettili) le analisi da” cattolici adulti”,degli antropologi religiosi,degli psicologi religiosi,dei mondani religiosi etc.etc.che atteggiandosi a pecorelle si dimostrano lupi indegni, con propensione a “mandare”gli altri perchè sicuramente loro non sono mai andati.Se non a leccare il pavimento dove passava il potente di turno.Questa è la chiesa che non sopporto!La CHIESA non è istigazione,non è fariseismo.La Chiesa e’ compassione;per vittime e carnefici anche se ciò non ci esime dal razionalizzare l’evento e parlarne con obbiettività ma senza malanimo pregiudiziale.Il Mistero di cui parla anche il Sig.Cocchi.Forse è il momento di cercare -solo- cercare di avvicinarvisi;possibilmente nel luogo deputato (una Chiesa) e senza chitarre,chitarrine,applausi ed ululati vari.Per queste manifestazioni ci sono tante case del popolo.

  2. A quell’uomo nessuno ha saputo insegnare che tutti siamo creature di Dio e che non c’è niente di più appagante dello spargere amore intorno a noi. Non so se quell’uomo fosse pazzo, ma sono sicura che era infelice.

  3. Carissimo,mai abbiamo il tempo,per scoprire l’uomo,in quanto la sua libertà non sarà mai assoluta,perchè sarà sempre condizionata. Quando l’uomo è ubriacone e beve e beve,non sarà mai libero davanti ad un bicchiere di vino ed è costretto a bere,così,quando l’uomo dimostra “Razzismo” se non si cura la sua fine è quella di Uccidere l’uomo che non è della sua razza ,della sua lingua della sua religione.Egli sarà”solo libero ,quando riuscirà a liberarsi del “Vizio” e diventerà padrone di se stesso,Ma solo con DIO creatore come guida riusciremo ad essere “QUASI” padroni di noi stessi,in quanto il MISTERO impone riflessioni giornaliere ,sul CHI SONO IO NEI CONFRONTI DELL’ALTRO? Allora ritorna prepotente la domanda ci chi sia l’UOMO,(Quello vero),l’uomo di oggi,l’uomo di questi anni o addirittura di questi giorni,si presenta,(almeno per il sottoscrivente) con segni drammatici ,addirittura APOCALITTICI,Guerra Droga Faide, insomma con tutti i condimenti che vengono usati oggi ,per il SUO modo di essere,ma non di ESISTERE, Anche nel Parlamento Italiano,oggi ne abbiamo avuto un esempio,ci sono (OMINI) dalla corta e nebbiosa CERVICE,che con i loro comportamenti in Aula e davanti alla TV ,dimostrano le loro pochezze e le loro Violenze,perciò,COVARE od esprimere certi atteggiamenti non sarà mai RISANABILE il modo di essere.Oggi di questi rappresentanti non hanno le capacità di governare,sono questi SCREANZATI,IMMORALI,INTRIGANTI,BUGIARDI;,corredati di una CATTIVERIA ,per raggiungere soprattutto il potere avere tante cose, e soggiogare tante persone e popoli,fino a SCHIAVIZZARE i propri figli Redndendoli EREDI e sia in POLITICA che in OSCURI CAPITALI.Questi screanzati ne combinano di tutti i colori .Caro Mauro non sono UOMINI,ma PESCICANI,che attendono come nei nostri mari,che le barche affondino ,e le loro aspirazioni FAMELICHE siano soddisfatte ,così è a mio vedere.Son Vecchio ma non mi sento POVERO nel denunciare queste situazioni,le quali dipenderanno sempre da CUPIDIGIE SATANICHE,Scusami,ma tanto mi sentivo di commentare nei confronti di Fratelli che dobbiamo non solo rispetto ma sincero amore risatiano e smettiamo una volta per tutte di farli passare da depressi o da pazzi,,Questi odi,o queste fragilità sono RICONGIUNGIBILI anche ad un mistero ,ed allora UMILMENTE cerchiamo di scoprire il VERO UOMO alla luce del MISTERO NATALIZIO:
    Carlo Cocchi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: