Cacciabombardieri: quando ritirarsi è saggio

“Fra tutte le voci da tagliare non è mai apparsa una che, pure, c’è e pesa sul bilancio di uno Stato costretto a erogare minori servizi essenziali: le missioni militari internazionali. Non è arrivato il momento di decidere un loro serio ridimensionamento, e persino uno stop, prima di tagliare prestazioni dirette a cittadini davvero in difficoltà?”.

L’interrogativo – come scrivevamo il 18 agosto scorso – non viene da un “grillino” né da qualche vetero “comunista”. Era stato infatti un editoriale di “Avvenire“, quotidiano dei vescovi italiani, a porre il giorno precedente una domanda che in molti sentiamo di fare nostra.

Ciò avveniva nel contesto della manovra finanziaria di luglio. Adesso, dopo le altre manovre lacrime-sangue e quelle che certo dovrammo ancora venire, la domanda si fa ancor più attuale e stringente. E va ovviamente riferita, in primo luogo, agli ormai famosi 15 miliardi di euro (cifra evidentemente colossale) che l’Italia, dal 2002, si è impegnata a spendere per acquistare 131 caccia bombardieri F35.

Se quanto si legge sui giornali è vero (non esistono tutte quelle penali, in caso di ritiro dal progetto, di cui l’attuale ministro Di Paola parlava nel tentativo di difendere quella spesa che, peraltro, lo vide protagonista nel 2002 quando firmò l’accordo in veste di segretario generale della Difesa), siamo in molti ad avere ragione pensando che la strada della saggezza sia, a questo punto, obbligata: ritirarsi dal progetto F35 o, comunque, dare una ridimensionata consistente.

Un governo tecnico, chiamato “solo” a rimettere a posto i conti, può far finta di nulla chiedendo sacrifici soprattutto ai più deboli e, in contemporanea, accettando di spendere cifre folli in strumenti di morte?

Annunci
Published in: on 4 gennaio 2012 at 10:49  Comments (3)  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://diocesipistoia.wordpress.com/2012/01/04/cacciabombardieri-quando-ritirarsi-e-saggio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. A proposito di spese militari, copio l’ articolo dal Sole 24 ore del 30 dicembre (sperando che qualcuno non mi venga a dire che il premio nobel per la pace Obama è stato costretto a firmare il contratto dalle solite perfide multinazionali, sarebbe veramente ridicolo):

    “NEW YORK – Da Honolulu a Teheran: non ci faremo intimidire. È questo il messaggio intrinseco che Barack Obama ha voluto mandare dalla località delle sue vacanze natalizie a Mahmoud Ahmadinejad annunciando un nuovo accordo di vendita di armi all’Arabia Saudita.
    Il contratto, da 29,4 miliardi di dollari, prevede la vendita di una flotta di 84 nuovissimi cacciabombardieri F-15s e la modernizzazione di altri 70 velivoli già in dotazione dell’aeronautica reale saudita. Una boccata d’ossigeno per la Boeing e un’iniezione occupazionale per l’economia
    americana (si parla di 50mila nuovi posti di lavoro distribuiti su 600 aziende subfornitrici in 44 dei 50 stati dell’Unione) [..]”

  2. Commentare la lettera “S”,non mi mai restato difficile,queste sillaba ha molteplici significati quando si compone con le sillabe seguenti.-S= SATANA ,._S:S: = Nazismo,S:S:S:= SOLDI,SESSO,SUCCESSO, S:S:= SPIRITO SANTO,S S S S = SOBRIETA’,SOLIDARIETA’,SDEGNO , SPERANZA.,Evidenziare con un’approfondita analisi queste sigle mi resta facile 80 anni d’esistenza terrena ,mi consentono di avere uno SCRIGNO pieno di esperienze ,da donare a tutti quelli che mi leggeranno,Alexander Poper affermava “BEATO COLUI CHE NON SI ASPETTA NUlLLA PERCHE’NON SARA’ MAI DELUSOS bLOCH,RIBATIVA ROVESCIANDO LA FRASE “FINCHè C’è VITA C’E’ SPERANZA” IN “finche’ c’e’ fede c’e’ speranzxa” Lui Che era pure ateo invogliava tutti ad alzare gli occhi al cielo,una immenza veritta Misteriosa che ci annulla l’orgoglio.
    Ma c’è di mezzo SATANA,ma il mio Satana non ha le corna e neppure forconi,,in quanto delle volte ho avuto delle perplessità nei confronti di questa figura BibliC,di come veniva presentata.
    SATANA è dunque il male,e il MALE distrugge il BENE,ecco che spuntano i “LUCIFERI (Portatori di luci confuse ,mASCHERATI
    da IDEOLOGIE ,proponendoci,difese di MORTE gli AEREI,in questo caso.Certo dopo aver subito ,anche sotto le bombe ,la mia fanciullezza ,sotto le bombe delle fortezze volanti,Emerse quella SPERANZA che i miei genitori,(Reduci dalla prima querra mondiale.(Mio padre diciannovenne ,fù strappato dalla famigLIA ;LUI; Primogenito di madre vedova e seguito da due fratelli minori,dovette andare a far fucilate in quella CAPORETTO,poi prigioniero in Germania ,e graziato,con il suo ritorno a Comeana,Io quinto figlio del suo “AMORE” affermo ,che .-I figli di satana dell’era moderna,gli ERODI dell’anno 2:000 gli destesto e gli GIUDICO SATANICI,cultori di GUERRE,di INGANNI,di IMMORALITA?,satanismo questo ,che è riconducibile ai Bombardieri,sopra commentati,Rimane in me e per i miei OTTO nipoti,quella SOFFERTA SPERANZA che è riconducibile alle quattro esse ,essendo CREDENTE alle DUE S:S. del mistEr io SPIRITO SANTO,,invocandolo con il canto del Veni Creator Spirito, dove L’AMORE sarà sempre vincente sulla MORTE
    Pertanto dirò Gridando) che una società,non sarà mai civile ,perchè anche la nostra società è DISUMANA,e ordisce guerre stabili,,Solo la SPERANZA CRISTIANA,potrà illuminare e DOMINARE queste forze SATANICHE.
    Che le due S;S; ci illumino sulla via della PACE:
    Carlo >Cocchi

  3. Ok, sono pienamente d’accordo.
    L’unica perplessità che ho riguarda il “come vanno le cose” nel mondo di oggi.
    Sappiamo benissimo che l’Italia è uno stato importante nell’ambito del quadro mondiale in generale, e nell’ambito delle nazioni del cosiddetto “mondo occidentale” in particolare.
    Esistono altri stati più importanti ed economicamente più rilevanti dell’Italia, fino allo stato che rappresenta la maggiore potenza mondiale, cioè gli USA.
    Tutto questo mondo, però, oltre ad essere guidato dai rispettivi governi è tenuto per le briglie, come un docile cavallo, dalle grandi multinazionali, che esercitano un potere superiore a quello di Obama, Merkel ed altri messi insieme.
    I caccia in oggetto sui quali lo stato italiano vanta un impegno di acquisto, sono prodotti da una multinazionale e non so se il governo italiano ha il potere di cancellare l’ordine o se è la multinazionale che decide il tutto.
    Non dimentichiamo lo scandalo dell’acquisto degli aerei da trasporto C130 Hercules. Erano i migliori sul mercato, erano anche quelli col prezzo più conveniente, ma, comunque, ci fu un giro di affari “loschi” dietro le quinte che coinvolsero diverse persone fino alla denuncia dell’allora ministro della difesa Tanassi. Indiscrezioni giornalistiche hanno successivamente riportato che, dietro a tutto questo, c’era non tanto le tangenti, quanto un tentativo di modificare l’ordine che non era piaciuto alla multinazionale produttrice degli aerei.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: